Vai al contenuto
Cross Project
Danza

DOV’E’ PIU’ PROFONDO

Irene Russolillo (IT)

Atelier Casa Ceretti - Verbania

09.06.2022 | ore 21
10.06.2022 | ore 19
Durata: 40'

/

Costo: €10

Dov’è più profondo è uno spettacolo fatto di corporeità, suono e immagini, esito di un processo creativo in cui praticanti di forme canore e di oralità tradizionali dei territori ospitanti, sono stati invitati a condividere il proprio patrimonio musicale e culturale. Le loro voci sono state registrate, andando così ad implementare il repertorio di cori e di cantori spontanei ritrovabile in rari archivi e collezioni della Puglia, del Piemonte e della Valle d’Aosta. In dov’è più profondo convivono narrazioni sovrapposte, canti spogliati da una provenienza unica e pensieri sulle identità e le tradizioni svincolati dall’ideale di purezza, per lasciare spazio all’imperfezione della mescolanza. Vi sono tracce di persone presenti e passate, abitanti di luoghi distanti tra loro, accomunate dal tempo della fatica e del lavoro, della socialità e del rapporto con la natura e la Storia. Apparteniamo a una società che non contempla quasi più spazi-tempo dedicati alla ritualità, se non in forme spesso condizionate da immaginari largamente appiattiti. La creazione coreografica convoca allora a sé la potenza del canto, come luogo di una possibile condivisione sensibile tra esseri umani, per analizzare e celebrare aspetti semplici e importanti del vivere-insieme.

Progetto, coreografia e performance: Irene Russolillo

Creazione sonora e performance: Edoardo Sansonne|Kawabate

Assistenza drammaturgica e cura: Irene Pipicelli

Disegno luci e direzione tecnica: Valeria Foti

Costumi: Vanessa Mantellassi

Fonti sonore: Archivio Sonoro Cantar Storie di Domodossola a cura di Luca e Loris Bonavia

Fonti visive: Walser Cultura e Archivio del BREL – Bureau Régional Ethnologie et Linguistique della Regione Valle d’Aosta

Il progetto è realizzato da Irene Russolillo con l’Associazione Culturale VAN nell’ambito del Premio CROSS Award 2019 di Verbania

col sostegno in residenza di Teatro della Cittadella di Aosta, NCA Small Theatre di Yerevan, Teatro M. Spina di Castiglion Fiorentino / Kilowatt, Compagnia Virgilio Sieni e Fondazione CR Firenze / Bando Abitante 2021

e il sostegno di ATCL – Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio

con la collaborazione di Carrozzerie n.o.t di Roma e PARC – Performing Arts Research Center di Firenze

col supporto di Ministero della Cultura e Regione Emilia Romagna

Un ringraziamento speciale a Piero Corso

Ringraziamenti ad Alma Baruffaldi, Stefania Bonin, Elisabetta Berra, Corrado Cattano, Paola Maestrini, Rudy Mehr, Enrico Montanari, Owie Osaigbokan, Manuela Parodi, Paola Rodolfo, Luisella Ronc, Maria Storto, Valentina Volonté e a tutti gli altri rappresentanti della comunità Walser e ai partecipanti alle sessioni di registrazione, incontrati sul Lago Maggiore e nella Valle del Lys

Irene Russolillo è danzatrice e coreografa. Tra le sue prime esperienze di danzatrice c’è quella con Micha Van Hoecke. Ha collaborato con Roberto Castello, Abbondanza|Bertoni e con molti altri. Le sue prime creazioni sono gli assoli Strascichi, A loan e The Speech (diretto da Lisi Estaras). Ha realizzato This is your skin, e curato la coreografia per Mirrors nell’ambito di Italia Culture Africa 2019. Ha ricevuto il sostegno di ALDES e di Anticorpi XL. Premio Equilibrio Roma e Premio Masdanza (2014), Premio Prospettiva Danza (2015). Selezionata per Le promesse dell’Arte dall’IIC di Parigi (2016) Artista associata del Festival Oriente Occidente (2017/2018). Premio CROSS Award (2019). I suoi progetti sono stati selezionati dai network Crossing the sea e Crisol creative processes. Fa parte dell’Associazione culturale VAN.

This site is registered on wpml.org as a development site.